Scarica il testo integrale del bando

1. Promotori e patrocini
Il concorso è promosso da Persiceto Marmi in collaborazione con l’Ordine degli Architetti di Bologna, Consiglio Nazionale degli Architetti P.P.C. di Unindustria, Corso di Laurea di Design del Prodotto Industriale presso il Dipartimento di Architettura dell’Università di Bologna, ASCOM CONFCOMMERCIO Bologna e You Tool.

 

2. Obiettivi del concorso
Obiettivo specifico del concorso è indagare la possibilità di produrre oggetti di arredo attraverso gli sfridi di lavorazione ed i materiali che rimangono inutilizzati per lungo tempo, che costituiscono un fattore di costo sia per il banditore che per la collettività. La tipologia dei materiali è molto ampia perché sono utilizzabili tutte le pietre naturali che fanno parte delle normali forniture di una azienda che esegue queste tipo di lavorazione. Per questa ragione non è possibile fornire un elenco esaustivo dei tipi di pietra, come pure non si possono elencare, in questa sede, tutti tipi di trattamento delle superfici e delle sfumature di colore. Per quanto riguarda la grandezza degli sfridi di lavorazione, non potendo indicarne dimensioni precise, i partecipanti dovranno ragionevolmente tener conto che la maggior parte degli scarti di lavorazione hanno misure mediamente abbastanza piccole. Pur non potendo escludere che si possano utilizzare anche elementi di grande dimensione, si raccomanda che, per la maggior parte, gli elementi costituenti l’oggetto proposto abbiano misure contenute.
Il concorso è ideato per creare due collezioni di prodotti proponibili sul mercato sfruttando il tema del recupero del materiale di scarto e la maestria degli artigiani Italiani. Utilizzando materiale di recupero, il costo del prodotto dovrà essere determinato solo dai costi puri di produzione, eliminando tutti gli oneri derivanti dalla materia prima. Gli sfridi sono, per la maggior parte, avanzi di lastre, aventi spessore tipicamente di 2, 3 o 4 cm. Il compito che proponiamo ai progettisti, è quella di “riassemblare” questi tagli, frazionandoli, incollandoli, fissandoli con l’ausilio di altri elementi quali vetro, metallo, legno, plastica, ecc.
Come scritto in precedenza, le tipologie di materiali lapidei sono le più varie e pertanto, ma quelle più frequentemente utilizzate sono: granito, marmo, onice, travertino, arenarie.

 

3. Temi progettuali
Il concorso riguarda il design di elementi di arredo e di complementi, che possano essere realizzati da materiali di recupero provenienti dalla lavorazione di lastre di pietre naturali.

Sono pertanto istituite due categorie progettuali di partecipazione:

1. elementi di arredo OUTDOOR per spazi privati e pubblici, come ad esempio sedute, tavoli, cestini ecc, la cui costruzione preveda l’utilizzo delle parti più grandi dei residui di lavorazione;

2. complementi di arredo CUCINA con i residui di dimensione minore.

Nel caso in cui l’oggetto sia utilizzabile sia per l’esterno che per l’interno il partecipante dovrà scegliere un suo uso prevalente e di conseguenza la categoria progettuale di partecipazione.

Le proposte dovranno prestare particolare attenzione alle seguenti indicazioni:

  • Economicità di realizzazione.
  • Non vi sono limitazioni ai sistemi di connessione e fissaggio tra le parti, ma sono da preferire soluzioni semplici e a secco.
  • Non è obbligatorio che gli oggetti siano smontabili, ma, soprattutto per quelli di maggiori dimensioni, è preferibile, per motivi di trasporto, movimentazione e packaging, che siano scomponibili.
  • E’ preferibile che gli oggetti proposti siano riciclabili e quindi è auspicabile che non abbiano trattamenti tali da renderne costoso o impossibile lo smaltimento.
  • E’ preferibile che il progetto degli oggetti non preveda necessariamente un preciso materiale, ma che sia flessibile all’uso di pietre differenti e molteplici.
  • E’ ammessa la possibilità di utilizzo secondario di altri materiali, che preferibilmente dovranno avere le stesse caratteristiche in merito alla loro riciclabilità.

 

4. Lingue del Concorso
Le lingue del Concorso sono l’inglese e l’italiano, che possono essere indifferentemente usate negli elaborati progettuali.

 

5. Condizioni di partecipazione
L’Ordine degli Architetti di Bologna è da molti anni attento e sensibile al tema del Concorso aperto che consente pari opportunità ai partecipanti e che premia il merito, selezionando le proposte migliori rispetto  al tema che di volta in volta viene messo in gara. Nel caso  di The B Side 2.0 non viene individuata alcuna specifica categoria professionale e si vuole quindi aprire il Concorso all’apporto di tutte le menti creative che vorranno misurarsi con il tema del re-cycle, del non speco e dell’uso intelligente delle risorse, che è diventato di stretta attualità. Possono partecipare concorrenti in forma singola o riuniti in gruppo, nel qual caso sarà necessario nominare un capogruppo che sarà l’unico referente nei confronti del banditore. Non è ammessa, a qualsiasi titolo (capogruppo, consulente o collaboratore) la partecipazione al concorso di uno stesso concorrente individualmente e come membro di un raggruppamento ovvero come membro di più di un raggruppamento.La partecipazione in violazione di quanto sopra esposto comporta l'esclusione dal concorso sia del singolo progettista che del raggruppamento o dei raggruppamenti di cui il medesimo risulta essere componente.

 

6. Documentazione e materiale conoscitivo
Il bando e la documentazione di supporto, i quesiti e le risposte, potranno essere scaricati all’indirizzo internet: http:/concorsi.archibo.it/thebside-2.0

Quanto sopra costituisce l’unico ed esaustivo materiale conoscitivo messo a disposizione per l’elaborazione della proposta progettuale. Non verranno fornite ulteriori informazioni, salvo le risposte ai quesiti che potranno essere inoltrati alla segreteria del concorso, esclusivamente tramite e-mail, all’indirizzo: concorsi@archibo.it fino al termine previsto nel calendario di seguito declinato, inserendo come oggetto thebiside-2.0.

 

7. Modalità di svolgimento, elaborati richiesti e loro trasmissione

Non saranno accettate più di una iscrizione per raggruppamento; a questo proposito si comunica che il sistema rifiuterà l’eventuale multipla iscrizione.

L’iscrizione dovrà avvenire contestualmente alla trasmissione dell’elaborato, mediante la compilazione dell’apposito modulo elettronico presente all’indirizzo internet :

http:/concorsi.archibo.it/thebside-2.0

Il sistema telematico, a conferma del corretto completamento della procedura, renderà disponibile una nota di avvenuta ricezione dei dati e dell’elaborato trasmessi, che varrà da riscontro dell’avvenuta iscrizione.

I partecipanti dovranno trasmettere con mezzi propri per via telematica, seguendo

la procedura stabilita, una cartella compressa (ZIP) di dimensione non superiore a 3 MB complessivi contenente due tavole in formato A3 landscape di estensione PDF e avendo cura di eliminare dai files qualsiasi riferimento all’autore, pena l’esclusione dal concorso.

L’elaborato progettuale conterrà la proposta, rappresentata in scala adeguata, attraverso assonometrie, esplosi, viste contestualizzate, testi e quant’altro ritenuto utile dai concorrenti per la sua compiuta illustrazione.

Le tecniche di rappresentazione grafica e il numero delle immagini da presentare sono lasciate alla libera scelta dei partecipanti.

Non sono ammesse iscrizioni e trasmissioni di elaborati effettuate in altra forma.

L’elaborato progettuale richiesto dovrà, a pena di esclusione, essere assolutamente anonimo in ogni sua parte, sia palese che occulta e strettamente aderente alle specifiche tecniche operative di dettaglio relative al suo formato e alla sua dimensione. In nessun caso i concorrenti potranno violare l’anonimato mediante simboli, segni o altri elementi identificativi.

Ad ogni elaborato progettuale il sistema telematico assegnerà un codice alfanumerico di riconoscimento univoco, che costituirà la denominazione ufficiale dell’elaborato stesso nel corso dei lavori della Giuria. La Giuria e la Segreteria organizzativa attueranno tutte le procedure tese al mantenimento dell’anonimato delle proposte concorrenti; in particolare il database con la corrispondenza tra i nominativi dei concorrenti e i codici alfanumerici assegnati ai relativi elaborati non sarà accessibile ai membri della Giuria e della Segreteria, ma sarà documento protetto in automatico dal sistema e accessibile unicamente tramite password che sarà inviata tramite posta elettronica certificata al Coordinatore del Concorso, che provvederà alla sua custodia. Soltanto al termine dei lavori della Giuria si procederà ad aprire il messaggio contenente la password, comunicandola al Presidente della Giuria, attraverso posta elettronica certificata, il quale potrà in questo modo avere accesso al database ed identificare i vincitori.

 

8 Limiti di partecipazione e cause di esclusione

Sono esclusi dalla partecipazione al Concorso le persone che potrebbero risultare favorite a causa dell'esecuzione di prestazioni preliminari rilevanti ai fini del Concorso e/o del loro coinvolgimento nella redazione del Bando di Concorso o nella realizzazione del Concorso o che potrebbero comunque influenzare le decisioni della commissione Giudicatrice.

Ciò vale in particolare per i seguenti soggetti:

  1. I Coordinatori, la Segreteria Ufficiale, la Commissione Scientifica e quella Giudicatrice
  2. i coniugi, i parenti e gli affini fino al 3 °grado delle persone di cui al precedente punto a.
  3. i partner abituali di affari e di progetto della persone di cui al al precedente punto a.
  4. i diretti superiori e i collaboratori delle persone di cui al precedente punto a.
  5. i dipendenti dell'Ente banditore e dei partner del Concorso, così come i componenti dei rispettivi Consigli.
  6. le persone che avevano o hanno un rapporto di collaborazione continuativo o notorio con l'Ente banditore o con i partner del Concorso possono partecipare solo se non risultano direttamente coinvolte nell'elaborazione del tema di Concorso.

 

9. Composizione e lavori della Giuria
Al fine di individuare e selezionare i progetti vincitori, è istituita apposita Giuria, i cui componenti presteranno la loro opera gratuitamente, composta da:

  • Luca Bernardini, Persiceto Marmi;
  • Arch. Pier Giorgio Giannelli, Ordine degli Architetti di Bologna;
  • Arch.  Alessandro Marata,Consiglio Nazionale degli Architetti P.P.C.;
  • Arch. Elena Vai, Corso di Laurea di Design del Prodotto Industriale

 

Sono nominati membri supplenti:

  • Arch. Antonio Gentili, Ordine degli Architetti di Bologna;
  • Arch. Stefano Pantaleoni, Ordine degli Architetti di Bologna;

 

Compiti della Giuria:

  • verificare il rispetto dei modi e dei tempi di trasmissione degli elaborati secondo le disposizioni contenute nel bando e segnalare eventuali casi ritenuti passibili di esclusione;
  • assumere le decisioni relativamente ai casi, segnalati dalla Segreteria di Coordinamento, di eventuale mancato rispetto formale delle disposizioni contenute nel presente bando;
  • valutare ciascun progetto in gara attraverso i criteri stabiliti;
  • proclamare, procedendo allo scioglimento dell’anonimato, i vincitori.

 

I lavori della Giuria si chiuderanno entro il 29 giugno 2016 con la pubblicazione sul sito del Concorso dei progetti ritenuti vincitori e meritevoli.

Premiati e menzionati saranno invitati a partecipare all’evento di premiazione e presentazione dei progetti che si terrà a Bologna in occasione della Bologna Design Week, con data da definirsi in seguito

La Giuria si riserva la possibilità di non assegnare in tutto od in parte i premi previsti al successivo punto 11 del presente bando.

 

10. Criteri di valutazione
La selezione dei progetti candidati avviene attraverso la valutazione della proposta progettuale dal punto di vista della sua rispondenza ai caratteri generali e specifici del bando.

La Giuria selezionerà i progetti sulla base dei criteri che si darà nell’ambito della prima seduta, in particolar modo agli obiettivi indicati al punto 3 del presente bando.

La Giuria, alla fine dei lavori, formulerà la graduatoria definitiva per ciascuna tipologia.

 

11. Calendario del concorso
Il bando sarà pubblicato sul sito internet ufficiale all’indirizzo

http:/concorsi.archibo.it/thebside-2.0e pubblicizzato contestualmente su siti di settore o specializzati in bandi di concorso.

Il concorso si svolgerà secondo il seguente calendario:

  • Presentazione del concorso, pubblicazione del bando sui diversi siti web e apertura periodo per inoltro quesiti tramite internet: 9 maggio 2016
  • Chiusura del periodo per inoltro quesiti: 16 maggio ore 12.00
  • Pubblicazione delle risposte sul sito del concorso: 20 maggio ore 12:00
  • Apertura del periodo per la registrazione e l'invio degli elaborati: 8 giugno ore 10.00
  • Termine ultimo per la registrazione e l'invio degli elaborati: 15 giugno 2016 ore 12.00
  • Lavori della Giuria: dal 22 al 29 giugno
  • Proclamazione dei risultati: 29 giugno
  • Esposizione dei risultati e premiazione dei vincitori durante la Bologna Design Week.

 

Eventuali variazioni del calendario saranno tempestivamente comunicate attraverso il sito ufficiale del concorso e degli enti patrocinatori.

 

12. Esito del concorso e premi

Il Concorso si concluderà con una graduatoria di merito, con l’individuazione di tre premi per ciascuna tipologia, al netto dell’IVA e dell’eventuale contributo previdenziale, se previsto.

Tipologia Outdoor:

  • al 1° classificato € 4.000,00
  • al 2° classificato € 2.000,00
  • al 3° classificato € 1.000,00

Tipologia complementi cucina:

  • al 1° classificato € 1.500,00
  • al 2° classificato € 1.000,00
  • al 3° classificato €    500,00

Non sono previste premiazioni ex-aequo.

La Giuria si riserva la facoltà di segnalare quei progetti che, per particolari aspetti, risultino interessanti rispetto ai temi del bando, assegnando specifiche menzioni d’onore.

Tutti i progetti presentati al concorso saranno resi noti attraverso il sito ufficiale e il sito dell’Ordine degli Architetti di Bologna.

Il risultato del concorso verrà pubblicizzato attraverso la divulgazione in riviste e siti internet specializzati. L’ente banditore si adopererà altresì a diffondere, nelle sedi e con le modalità più opportune, i progetti premiati e quelli segnalati.

Sarà cura dell’ente banditore valutare la pubblicazione di un eventuale catalogo cartaceo dei progetti di concorso.

Ai partecipanti non viene riconosciuto alcun rimborso spese.

 

13. Coordinatore del Concorso e Segreteria di Coordinamento
Il Coordinatore del Concorso è l’arch. Francesca Lanzarini – Ordine Architetti

La Segreteria sarà così composta:

  • Michela Lauriola - Ordine Architetti
  • Margherita Abatangelo – Ordine Architetti.

 

14. Tutela della privacy

Ai sensi del Testo Unico sulla Privacy D.lgs. n. 196/2003, in ordine al procedimento instaurato da questo avviso si informa che l’Ordine Architetti Bologna è soggetto attivo nella raccolta dei dati.

I dati richiesti sono raccolti per le finalità del concorso. Le modalità del trattamento sono relative alle attestazioni indicate e ai requisiti stabiliti dalla legge necessari per la partecipazione al concorso da parte dei soggetti aventi titolo.

 

15. Attribuzione di incarico, diritti d’autore e proprietà dei progetti
Il concorso prevede la realizzazione da parte del banditore dei progetti premiati, che saranno esposti in occasione della presentazione dei risultati.

I progetti premiati vengono acquisiti in proprietà da Persiceto Marmi e pertanto nessuna richiesta potrà quindi essere avanzata dagli Autori in merito a presunti diritti, mentre resta loro garantita la proprietà intellettuale.

I promotori acquisiscono il diritto di pubblicare e di divulgare tutti i progetti partecipanti alla gara, nelle modalità ritenute più opportune, mentre solo dopo la proclamazione del risultato della gara è consentito ai concorrenti di divulgare i loro progetti.

 

16. Accettazione delle clausole del bando

E’ fatto obbligo ai concorrenti, pena l’esclusione dal concorso, di non pubblicare o rendere noti in qualsiasi forma i progetti prima che la Giuria abbia espresso e reso pubblico il proprio giudizio. La partecipazione al concorso implica da parte di ogni concorrente l’accettazione incondizionata di tutte le norme del presente bando. Per quanto non previsto si applicano le leggi e consuetudini riconosciute in campo nazionale. Per eventuali controversie non risolte in via bonaria il Foro competente è quello di Bologna.

 

Download the full text of the notice

1. Promoters and sponsorships

The Contest is promoted by Persiceto Marmi, in cooperation with Ordine degli Architetti di Bologna (Bologna’s Architects Professional Association), and with the sponsorships of the Italian National Council of Architects, P.P.C., Unindustria, University of Bologna - Faculty of Industrial Design, Camera di Commercio, ASCOM CONFCOMMERCIO Bologna and You Tool.

 

2. Objectives

The objective of the Contest is to investigate the possibility of producing items of furniture through the scraps of workmanship and materials that remain unused for a long time, which consitute a cost factor both for Persiceto Marmi and the community.

The type of material is very broad because it can be used all natural stones that are part of the normal supplies of a company that performs this type of work. For this reason it is not possible to provide an exhaustive list of types of stone, as well as all the working methods and the available treatments. As an illustrative, yet incomplete example, the most frequent scraps are in granite, marble, onyx, travertine, sandstone.

 Concerning the size and weight of the scraps, participants will be asked to reasonably assume that they are averagely, but not inevitably small. Therefore, Persiceto Marmi recommends to take in consideration the importance of a design starting from small parts.

 The Contest has been launched to create two new collections, saleable for their ability to display the re-cycling theme together with Italian artisanal manufacturing ability.

 As scraps are involved, the final price of the product will be determined by the production costs only, without the raw material incidence.

 Scraps are mostly slabs leftovers, with a typical thickness of 2, 3 or 4 cm.

The task we assign to designers and architects is to re-assemble these cuts: portioning, pasting, and the eventual use of other elements (glass, metals, wood, plastic…) are allowed but not strictly necessary.

 3. Project themes

 The contest concerns the design of complements and objects that can be realized using recovered materials coming from stone manufacturing.

 Two project categories are therefore established:

 1. OUTDOOR furniture for private and/or public spaces - as seats, tables, bins etc - that considers the use of bigger scraps.

2.  KITCHEN complements and/or objects made with smaller scraps.

 Even if the object can be suitable both for interior and exterior environments, the participant must chose a prevalent use and only one project category.

 Proposals should pay specific attention to:

 

  • Cheap manufacturing
  • Connection of parts: even if it is not mandatory to build only dry stone, simple solutions that don’t include glues will be preferred.
  • Disassembling for transportation and packaging: even if it is not mandatory to create models that can be disassembled, decomposable objects will be preferred.
  • As re-cycling is the mission, it is desirable to not use treatments that will require expensive disposal.
  • It is recommended to not consider one specific kind of stone, but to create flexible shapes that can be filled with different materials.
  • The use of materials others than stone is allowed, even if it is recommended to chose recyclable ones.

 

3. Language

The only languages that can be used for this contest are Italian and English. Choice between these two languages will not be considered as preferential. Project written in different languages will not be taken into consideration.

The call for proposals is available in both languages. In case of discrepancies, the Italian version will prevail.

 4. Terms and conditions

Ordine degli Architetti di Bologna has always been very interested in open contests, because they allow equal opportunity to participants and award quality and merit.

 The B Side 2.0 is not addressed to any specific professional. The contest is open to every creative mind that wants to confront with the issue of re-cycling and smart use of resources. Entrants may be individuals or teams.

 In case of a team work, it is necessary to name a representative that will be the only contact person with the organizers.

 It is forbidden to participate both as a single and as a group in any title (representative, councilor, partner) or as a member of more groups.

 Participating in violation of the above stated implicates the exclusion from the contest of both the designer and the group/s involved.

 5. Documents and information

 The call for proposals and the related documents, can be downloaded from http:/concorsi.archibo.it/thebside-2.0 

No other information will be delivered to participants, excepting the official material and the FAQ’s answers. Questions can be sent to the administrative office of the contest, exclusively through email at  concorsi@archibo.it  with object: thebiside-2.0, and only before the deadline signaled afterward in this paper.

 6. Presentation of projects

The notice and supporting documentation, the questions and answers, will be available for download on the internet at: http://concorsi.archibo.it thebside-2.0

The foregoing constitutes the sole and limited cognitive material made available for the preparation of the project proposal. Will not provide more information, unless the answers to questions that may be submitted to the competition Secretariat, exclusively by email, at: concorsi@archibo.it until the deadline in the timetable below declined, inserting as an thebiside-2.0.

 7. How to conduct, processed requested and their transmission

We won't accept more than one entry per class; in this regard, we inform you that the system will reject any multiple registration.

Registration must take place in parallel with the transmission of processed, by completing the specific electronic form on the internet at:

http:/concorsi.archibo.it/thebside-2.0

The electronic system, confirming the successful completion of the procedure, will make available a note of receipt transmitted data and processed, that will be proof of registration.

Participants must transmit by own means electronically, following the established procedure, a compressed folder (ZIP) total size does not exceed 3 MB that contains two panels in A3 format landscape PDF file and taking care to eliminate any reference to author files, penalty of exclusion from the competition.

The project outline will contain the proposal, represented on an appropriate scale, through contextualized views, exploded views, axonometric projections, texts and anything else deemed useful by competitors for his accomplished illustrations.

The techniques of graphic representation and the number of images to be presented are left to the free choice of the participants.

Are not allowed inscriptions and elaborate transmissions made in other form.

The project outline required shall, on pain of exclusion, being totally anonymous in its entirety, both covert and overt that strictly adhering to the operational specifications of detail about its format and its size. In any case, competitors may violate the anonymity through symbols, signs or other identifying elements.

Each project outline the computerised system will assign a unique recognition alphanumeric code, which will be the official name of the exhibit itself during jury deliberations. 

The jury and the organizing secretariat will implement all procedures aimed at maintaining anonymity of competing proposals; in particular, the database with the correspondence between the names of the contestants and the alphanumeric codes assigned to its processed will not be accessible to the members of the jury and of the Secretariat, but will be protected document automatically by the system and is only accessible with a password that will be sent via certified mail to the Coordinator of the competition, which will to his care. 

Only at the end of the jury deliberations will proceed to open the email containing your password, and communicates this information to the President of the Jury, through certified mail, which can in this way have access to the database and identify the winners.

 
8. Exclusion and limitation clauses

Are excluded from participation in the contest people who might be favorite because

running upstream services relevant to the contest and/or their involvement in the drafting of the notice of competition or in the creation of the competition or which may still influence the decisions of the jury.

This particularly applies to the following subjects:

a. Official coordinators, the Secretariat, the Scientific Committee and the selection board

b. spouses, relatives and kin up to 3 degrees of persons referred to in paragraph a.

c. regular business and project partners of the persons referred to in paragraph a.

d. the direct superiors and co-workers of the persons referred to in paragraph a.

e. employees of sponsor and partners of the competition, as well as the components of their respective Recommendations.

f. people who had or have an ongoing business relationship or with a reputation with the awarding authority or with partners of the competition can participate only if they are not directly involved in the development of the theme of the contest.

Those who had a previous relevant and/or renown relation with the contest’s managing authorities and partners can participate only if they are not directly involved in the call conception and writing.

 

9. Composition of the Jury and assessment process

A Jury has been named to examine and evaluate the proposals, and will grant its services for free. The Jurors are:

 

  • Gian Luca Bernardini, Persiceto Marmi;
  • Arch. Pier Giorgio Giannelli, Bologna’s Architects Professional Association;
  • Arch.  Alessandro Marata, Italian National Council of Architects PCC;
  • Arch. Elena Vai – Faculty of Industrial Design.

 

Substitutes:

  • Arch. Antonio Gentili, Bologna’s Architects Professional Association;
  • Arch. Stefano Pantaleoni, Bologna’s Architects Professional Association.

 

Functions of the Jury:

  • monitor compliance with the ways and times of transmission of the works in accordance with the provisions contained in the notice and report any cases deemed subject to exclusion;
  •  take decisions with regard to the making, reported by the Secretariat for coordination, non-formal observance of the provisions contained in this announcement;
  •  assess each project in the race through the established criteria;
  •  proclaim, proceeding to the dissolution of the anonymity, the winners.

 

Jury will end the assessment within June, 29th 2016  and the same day the winner and mentioned projects will be publicly announced on the contest official website.

 

Prize-winning designers and mentioned ones will be invited to participate to the award and presentation ceremony that will be held in Bologna, during  the Bologna Design Week 2016.

 

The Jury could not assign all or part of the awards listed at point 11 of this call.

 

10. Evaluation criteria


Selection of the winning projects will be carried on taking in consideration the correspondence of the entries to the general and specific requests of the call.  Jury will select projects on self-assigned criteria, chosen during its first session and in accordance to the objectives listed at point 3 of this call.

At the end of the assessment process, the Jury will express a ranking list for each contest category.

 

11. Schedule of the contest

The call for proposals will be published on the official web site at the address http:/concorsi.archibo.it/thebside-2.0  and  announced on public and professional press.

 The contest will take place according to the following schedule:

 Public presentation of the Contest, public announcement and publication on websites and press. Opening of the question time: May, 10th

Closing of the question time: May, 16th  h 12.00

Publishing of the answers on the Contest website: May, 20th h 12:00

Opening of the call for entries and submission procedures: June, 8th h 10.00

Registration/submissions deadline: June, 15th 2016 h 12.00

Jury’s assessment work: 22nd – 29th of  June

Proclamation of results: June, 29th

Award and presentation ceremony: during Bologna Design Week 2016 (dates to be specified later).

Possible schedule changes will be promptly communicated through all the official websites (contest, sponsors, and promoters).

 

12. Awards

At the end of the contest a ranking list will be published. There will be three awards for each category, VAT and other possible contributions excluded.

OUTDOOR CATEGORY:

  • 1st prize € 4.000,00
  • 2nd prize € 2.000,00
  • 3rd prize € 1.000,00

KITCHEN ACCESSORIES:

  • 1st prize € 1.500,00
  • 2nd prize € 1.000,00
  • 3rd prize €    500,00

There will be no joint placements (no ex aequo).

The Jury will have the faculty to signal - for specific Honourable Mentions - those projects that will be considered particularly  interesting for the objectives of the contest.

All the entries will be published through the official web site and the Bologna’s Architects Professional Association website.

The results will be shared on newspapers, professional press and websites. The contest authorities also commits to divulge and make known, through appropriate means, prize-winners and mentioned projects.

The contest authorities will eventually take care of a contest catalogue publishing.

No refund of expenses will be recognized to the participants.

 

13. Contest coordinator and Secretariat/administrative office

Contest coordinator is Arch. Francesca Lanzarini – Ordine degli Architetti

Secreterariat is composed by

  • • Michela Lauriola - Ordine Architetti
  • • Margherita Abatangelo – Ordine Architetti.

 

14. Privacy policy

In accordance with Italian law on privacy  (Testo Unico sulla Privacy D.lgs. n. 196/2003), Ordine Architetti Bologna is an active subject (soggetto attivo) in data collection.

Data are collected  only for the contest purposes.

Processing of personal information is subject to what the law indicates as necessary for the participation to the contest of the rightful individuals.

 

15. Entrusting assignment, copyright and projects property

The competition involves the construction by the auctioneer-winners, which will be exhibited on the occasion of the presentation of the results.

The winning projects are captured in property from Persiceto marbles and thereforeno request can then be advanced by the authors concerning alleged rights, while retaining their guaranteed intellectual property.

The promoters shall acquire the right to publish and disclose all project participants in the race, in the manner deemed most appropriate, while just after the announcement of the outcome of the race is allowed competitors to disclose their plans.

 

16. Acceptance clauses

Participants are obliged to not publish or publicly share the submitted projects in any form before the jury verdict is made public, or their participation will be invalid.

The participation to this contest commits every competitor to unconditionally accept all rules stated on this call.

For anything that may not have been included in the call, current national laws and legal standards will be applied.

Bologna is the one and only competent court for all controversy that will not be solved with by amicable settlement.