Scarica il testo integrale del bando
DISCIPLINARE DI CONCORSO

1. Premessa
È’ ORA DI DOTARSI DI UN NUOVO SITO
La recente riforma delle professioni e lo stallo in cui il settore delle costruzioni si trova da anni, hanno indotto nuovi bisogni alla filiera delle professioni tecniche e reso necessaria una revisione generale delle modalità di comunicazione e di erogazione dei servizi da parte degli Ordini professionali.
In questo scenario il sito internet svolge un ruolo chiave nella comunicazione istituzionale in quanto fa da specchio alla visione strategica, alle attività ed a tutti i servizi che l’Ordine eroga nel suo territorio di competenza: i Comuni dell’area metropolitana e della provincia di Bologna.
Oggetto del presente concorso sarà perciò la revisione globale del sito istituzionale www.archibo.it e la creazione di un videoclip di 30 secondi che racconti cos’è l’Ordine e la sua funzione pubblica.
Il risultato atteso da tale revisione è:
VALORIZZARE IL RUOLO CHE L’ORDINE DEGLI ARCHITETTI P.P.C. DI BOLOGNA HA NEL SUO TERRITORIO DI COMPETENZA, QUALE PUNTO DI RIFERIMENTO PER I PROPRI INTERLOCUTORI IN MERITO A TUTTI GLI ASPETTI CHE RIGUARDANO LA PROFESSIONE DI ARCHITETTO.

2. Ente Promotore
Il concorso è indetto dall’ Ordine degli Architetti P.P.C. della Provincia di Bologna di seguito denominato “l’Ordine”.

3. Sede di coordinamento
Ordine degli Architetti di Bologna - Via Saragozza 175 – 40135 - Bologna.
Coordinatore: Arch. Antonio Gentili.

4. Tema e obiettivi specifici del concorso
Tema del concorso è la riprogettazione del sito internet dell’Ordine e la creazione di un videoclip di 30’’ da caricare nella home page del nuovo sito che racconti con un linguaggio semplice ed emozionale cos’è l’Ordine e la sua funzione pubblica.
Attualmente l’Ordine degli Architetti della provincia di Bologna lavora con tre strumenti principali:
1. il sito internet
2. il software arKo
3. il sistema di invio massivo email MailUp.

Questi strumenti allo stato attuale non sono integrati fra loro.

Il nuovo sito prevede un livello di complessità più elevato che ne renderà necessaria la loro integrazione. In particolare servizi quali la pubblicazione dell'albo on-line e l'accesso degli iscritti alla propria area riservata, rendono l'integrazione un requisito indispensabile per non sovraccaricare la segreteria di operazioni ridondati che occuperebbero inutilmente risorse e aumenterebbero le possibilità di errore. Il nuovo sito dovrà essere dotato di un'area amministrativa, per la gestione delle pagine ad aggiornamento autonomo, e di un'area riservata attraverso la quale gli iscritti potranno interagire con i contenuti a loro riservati.

Il progetto del nuovo sito dovrà comprendere:
- una relazione descrittiva del progetto di comunicazione del sito e del videoclip di max 5 cartelle A4 (comprensivo di eventuali immagini) che spieghi le strategie e le soluzioni adottate per soddisfare i requisiti riportati nelle Linee Guida del progetto (allegato n. 01);
- il template dell’home page e delle pagine interne più significative a scelta del concorrente;
- la mappa del sito rielaborata;
- il layout grafico della nuova newsletter;
- lo storyboard del videoclip di presentazione dell'Ordine di max 30’’;
- una relazione tecnico-informatica di max 5 cartelle A4 + eventuali allegati (max 3 cartelle A4) che illustri le caratteristiche del sito e del videoclip per l’home page;
- un’offerta economica per la manutenzione del sito e l’assistenza (immediata da remoto e per telefono, in sede entro 2 ore, entro 6 ore e annuale, da erogare durante le ore d’ufficio);
- la dichiarazione di disponibilità ad intervenire in sede per l’assistenza quando richiesto ;
- un’offerta economica per l’aggiornamento del software gestionale ArKo.

5. Costo di realizzazione
I costi di realizzazione stimati, esclusa I.V.A., comprensivi di spese tecniche e contributi previdenziali, ammontano a € 12.000,00 (dodicimila/00). Tale importo è indicato come primo premio e corrisponde al compenso complessivo del lavoro richiesto (sito + videoclip), ad esclusione della manutenzione, dell’assistenza e dell’aggiornamento del sistema arKo. In tale importo viene ricompreso il compenso per il lavoro di elaborazione del sito e del videoclip di presentazione che andranno sviluppati dal concorrente vincitore in stretto contatto con i referenti del Consiglio dell’Ordine e con la Segreteria amministrativa, nonché recependo le eventuali osservazioni espresse dalla Giuria, e tutte le modifiche ed integrazioni che verranno richieste a vario titolo nel periodo di prova del funzionamento, stabilito in mesi due. A tale proposito si precisa che il vincitore sottoscriverà un apposito contratto con l’Ordine.

6. Tipo di concorso ed ambito di partecipazione
Concorso aperto, in un'unica fase in forma anonima, per la progettazione e la realizzazione, fino alla fase gestionale, del sito istituzionale dell’Ordine www.archibo.it.

7. Fondamenti giuridici del concorso
I fondamenti giuridici per lo svolgimento del concorso sono costituiti dal presente bando, con la relativa documentazione ed allegati, dalle risposte scritte alle richieste di chiarimenti.

8. Lingua del concorso e sistema di misura
La lingua ufficiale del concorso è l’italiano e pertanto gli elaborati di concorso dovranno essere redatti in tale lingua. Per la documentazione del concorso valgono le specifiche inserite all’interno delle Linee Guida del progetto (allegato n. 01).

9. Condizioni di partecipazione
Al Concorso sono ammessi a partecipare esperti informatici e di comunicazione. La partecipazione può essere individuale o in gruppo, nel qual caso i partecipanti si impegnano, ora per allora che in caso di aggiudicazione a costituire apposita RTI - raggruppamento temporaneo tra imprese. Ogni gruppo dovrà nominare un suo componente quale delegato a rappresentarlo presso la Segreteria Organizzativa del concorso, con apposita dichiarazione, sottoscritta da tutti i componenti del gruppo, di conferimento di mandato di rappresentanza, controfirmato per accettazione dal mandatario. Il capogruppo dovrà essere indicato nell’istanza di partecipazione (vedi modulo prestampato allegato n. 08). Ogni gruppo può avvalersi della consulenza di specialisti di altre discipline che possono essere ufficialmente inseriti nel gruppo medesimo.

 E' fatto divieto ai concorrenti di partecipare al concorso in più di un gruppo ovvero di partecipare singolarmente e contemporaneamente quale componente di un gruppo o di una società delle quali il concorrente è amministratore, socio, dipendente o collaboratore coordinato e continuativo. Tutti i partecipanti che non rispetteranno le condizioni di cui sopra saranno esclusi dal concorso.

Ogni partecipante è tenuto a controllare scrupolosamente i requisiti di partecipazione. La partecipazione avviene sotto la propria responsabilità.

Con l'apposizione della loro firma sul modulo denominato “dichiarazione d'autore” (allegato n. 08), i partecipanti assicurano di accettare l'eventuale incarico per la prosecuzione del lavoro e di essere in grado di fornire le strutture necessarie all’espletamento dello stesso e alla futura manutenzione ed assistenza.

 10. Cause di esclusione e incompatibilità alla partecipazione
Ai fini della validità della partecipazione costituisce motivo di esclusione la mancata osservanza delle regole contenute nel presente bando. Non è ammessa ad alcun titolo la partecipazione del singolo soggetto nell’ambito di più progetti.

Sono esclusi dalla partecipazione:

  • i componenti del Consiglio dell’Ordine
  • i componenti effettivi o supplenti della Commissione giudicatrice, i componenti della Segreteria Organizzativa, i loro coniugi e i loro parenti e affini fino al terzo grado di parentela, ed i loro dipendenti e collaboratori;
  • coloro che hanno partecipato alla stesura del bando e dei documenti allegati;
  • coloro che sono inibiti per legge o provvedimento disciplinare o per contratto all’esercizio di una libera professione o attività di servizio di impresa;
  • datori di lavoro o coloro che abbiano qualsiasi rapporto di lavoro o di collaborazione professionale in atto al momento dello svolgimento del concorso con i membri della commissione.

11. Dati generali di progetto
Le proposte progettuali del nuovo sito e del videoclip dovranno dimostrare la propria fattibilità dal punto di vista tecnico-funzionale e la rispondenza ai requisiti riportati nelle Linee Guida del progetto e nei documenti allegati al presente bando.

 12. Documentazione e materiale conoscitivo
Il bando e la documentazione di supporto, i quesiti e le risposte, potranno essere scaricati all’indirizzo internet: https://www.concorsiarchibo.eu/websitearchitettibo

 E' disponibile il seguente materiale:

ALLEGATO 01         LINEE GUIDA DEL PROGETTO

ALLEGATO 02         NOTA TECNICA (sito attuale)

ALLEGATO 03         INTERFACCIA AREA AMMINISTRATIVA (sito attuale)

ALLEGATO 04         ESEMPIO NEWSLETTER (attuale)

ALLEGATO 05         SCHEMA DATABASE ARKO

ALLEGATO 06         STRUTTURA DEL NUOVO SITO

ALLEGATO 07         BILANCIO SOCIALE ORDINE 2013

ALLEGATO 08         modulo ISTANZA DI PARTECIPAZIONE

ALLEGATO 09        modulo DICHIARAZIONE D’AUTORE

ALLEGATO 10         modulo DICHIARAZIONE D’IMPEGNO

Quanto sopra costituisce l’unico ed esaustivo materiale conoscitivo messo a disposizione per l’elaborazione delle proposte progettuali. Non verranno fornite ulteriori informazioni. Ai concorrenti è vietato interpellare i componenti della Giuria, pena l’esclusione dal concorso.

 13. Documenti richiesti
Il concorrente dovrà produrre i documenti di seguito elencati, suddivisi secondo le modalità di seguito indicate.

Busta A contenente:

A- una relazione descrittiva del progetto di comunicazione del sito e del videoclip di max 5 cartelle A4 (comprensivo di eventuali immagini);

B- il template della home page e delle pagine interne più significative a scelta del concorrente;

C- la mappa del sito rielaborata;

D- il layout grafico della nuova newsletter;

E- lo storyboard del videoclip di presentazione dell'Ordine di max 30 sec.;

F- una relazione tecnico informatica di max 5 cartelle A4 + eventuali allegati (max 3 cartelle A4) per illustrare le caratteristiche del sito e del videoclip per l’home page;

 N.B: Tutti questi documenti devono essere forniti sia su supporto cartaceo che su supporto informatico (CD/DVD), in formato PDF non modificabile, e avendo cura di rimuovere qualsiasi riferimento all’autore.

TUTTI I DOCUMENTI DEVONO ESSERE ANONIMI

 

Busta B contenente:

G- curriculum e/o presentazione aziendale che illustri l’idoneità tecnico-professionale del concorrente allo svolgimento dell’incarico;

H- un’offerta economica per la manutenzione del sito e l’assistenza (immediata da remoto e per telefono, in sede entro 2 ore, entro 6 ore e annuale, da erogare durante le ore d’ufficio);

I- un’offerta economica per l’aggiornamento del sistema gestionale ArKo .

L- dichiarazione di disponibilità ad intervenire in sede per l’assistenza quando richiesto;

M- dichiarazione d’autore secondo il modello predisposto ed allegato al bando;

N- dichiarazione sottoscritta da tutti i partecipanti e nomina eventuale capogruppo secondo il modello allegato al bando se trattasi di gruppo non ancora costituito.

 IMPORTANTE
Le buste devono essere sigillate e inserite in un unico plico.
Sul plico, su ogni busta così come su ogni documento richiesto il concorrente dovrà riportare un codice alfanumerico di riconoscimento univoco da lui scelto (di 8 caratteri Helvetica Bold 36), che costituirà la denominazione ufficiale dell’elaborato stesso nel corso dei lavori della Giuria. La Giuria e la Segreteria Organizzativa attueranno tutte le procedure tese al mantenimento dell’anonimato delle proposte concorrenti fino al termine dei lavori della Giuria.
Nessun altro segno motto o riferimento viene accettato pena l’esclusione dalla gara.
Su ogni busta viene riportato inoltre il titolo  “Concorso per la progettazione e la realizzazione del nuovo sito web dell’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Bologna” e sul plico l’indirizzo della sede dell’Ordine degli Architetti via Saragozza, 175 – 40135 - Bologna a cui deve essere spedito.
Ad ulteriore garanzia dell’anonimato i concorrenti dovranno inserire come mittente la Federazione degli Ordini degli Architetti dell’Emilia-Romagna, via Saragozza, 177 – 40135 - Bologna.

14. Calendario del concorso
Il bando sarà pubblicato su un apposito sito internet ufficiale all’indirizzo https://www.concorsiarchibo.eu/websitearchitettibo  e pubblicizzato contestualmente su siti di settore o specializzati in bandi internazionali.
Il concorso si svolgerà secondo il seguente calendario:

 

Pubblicazione del bando sul sito dedicato e sul sito dell’Ordine degli Architetti di Bologna e apertura periodo inoltro quesiti tramite internet

10/09/2014

Chiusura del periodo per inoltro quesiti

24/09/2014

ore 17.00

Termine per la pubblicazione delle risposte sul sito del concorso

08/10/2014

Termine ultimo per l’invio degli elaborati: Scadenza concorso

N.B.: per la determinazione della data farà fede il timbro postale o del corriere utilizzato.

12/11/2014

Conclusione dei lavori della giuria e comunicazione dei risultati

05/12/2014

Esposizione dei risultati e premiazione dei vincitori

Dicembre 2014

 Eventuali variazioni del calendario saranno tempestivamente comunicate attraverso il sito ufficiale del concorso.

 15. Consegna degli elaborati
L’iscrizione al concorso consisterà nell’invio del plico esclusivamente tramite posta o corriere presso la segreteria dell’Ordine degli Architetti di Bologna, in via Saragozza 175 – 40135 - Bologna entro la data specificata in calendario.
Pena l’esclusione, l’involucro non dovrà riportare informazioni relative al concorrente. Per l’iscrizione/consegna farà fede il timbro postale. Non sono ammesse iscrizioni e trasmissioni di elaborati effettuate in altra forma.

16. Composizione della Giuria
Al fine di individuare e selezionare i progetti vincitori, è istituita apposita Giuria (commissione giudicante), composta da:

 Pier Giorgio Giannelli          Presidente Ordine degli Architetti di Bologna

Fabrizio Fabbri                    Consulente di marketing e comunicazione

Daniele Salmi                       Consulente informatico

Gabriele Zanarini                 Architetto – Consulente di grafica e comunicazione

Federica Benatti                  Consigliere Ordine degli Architetti di Bologna

Antonella Grossi                   Tesoriere Ordine degli Architetti di Bologna

Duccio Pierazzi                    Segretario Ordine degli Architetti di Bologna

 La Giuria in particolare dovrà:

  • sovrintendere allo svolgimento, al raggiungimento delle finalità e il miglior esito dell’iniziativa;
  • verificare il rispetto dei modi e dei tempi di trasmissione degli elaborati secondo le disposizioni contenute nel bando e segnalare eventuali casi ritenuti passibili di esclusione;
  • assumere le decisioni relativamente ai casi, segnalati dopo esame preliminare  di eventuale mancato rispetto formale delle disposizioni contenute nel presente bando;
  • valutare ciascun progetto in gara attraverso i criteri stabiliti;
  • proclamare, procedendo allo scioglimento dell’anonimato, i vincitori.

 17. Criteri di valutazione
La selezione dei progetti candidati avviene attraverso la valutazione della proposta progettuale dal punto di vista della sua rispondenza ai caratteri generali e specifici del bando.
La Giuria formulerà la graduatoria definitiva. Il giudizio della Giuria è inappellabile.

18. Esito del concorso e premi
Il Concorso si concluderà con una graduatoria di merito e con la attribuzione di n. 3 premi esclusi di I.V.A., ma comprensivi di eventuale contributo previdenziale:

− al 1° classificato € 12.000,00 (dodicimila/00) + IVA

− al 2° classificato € 800,00 (ottocento/00) + IVA

− al 3° classificato € 500,00 (cinquecento/00) + IVA

 Non sono previste premiazioni ex-aequo.
La giuria si riserva la facoltà di segnalare quei progetti che, per particolari aspetti, risultino interessanti rispetto ai temi del bando, assegnando specifiche menzioni d’onore. Tutti i progetti presentati al concorso saranno resi noti attraverso il sito istituzionale dell’Ordine degli Architetti di Bologna e siti internet specializzati. L’ente banditore si adopererà altresì a diffondere, nelle sedi e con le modalità più opportune, il progetto vincitore e quelli segnalati.
Ai partecipanti non viene riconosciuto alcun rimborso spese.
La Giuria si riserva la possibilità di non assegnare il primo premio qualora i progetti presentati non siano ritenuti sufficientemente rispondenti alle aspettative formulate nel bando.

19. Responsabile del Procedimento e Segreteria Organizzativa
Il responsabile del procedimento per lo svolgimento del concorso è l’architetto Antonio Gentili dell’Ordine degli Architetti di Bologna.
Fanno parte della Segreteria Organizzativa: l’architetto Linda Tafuri e l’architetto Margherita Abatangelo dell’Ordine degli Architetti di Bologna.

20. Tutela della privacy
Ai sensi del Testo Unico sulla Privacy Dlgs. n. 196/2003, in ordine al procedimento instaurato da questo avviso, si informa che l’Ordine degli Architetti di Bologna è un soggetto attivo nella raccolta dei dati. I dati richiesti sono raccolti per le finalità del concorso. Le modalità del trattamento sono relative alle attestazioni indicate e ai requisiti stabiliti dalla legge necessari per la partecipazione al concorso da parte dei soggetti aventi titolo.

 21. Diritti d’autore e proprietà dei progetti
Il miglior progetto classificato diviene proprietà dell’ente banditore. A conclusione del concorso l’ente banditore si riserva il diritto di pubblicare gli elaborati presentati, indicando il nome dell’autore, senza per questo dover corrispondere ulteriori compensi. In ogni caso i progettisti mantengono il diritto d’autore sui propri progetti, che possono pubblicare senza limitazioni di sorta a concorso concluso.

22. Affidamento dell’incarico
L'autore del miglior progetto classificato sarà incaricato della progettazione esecutiva e della realizzazione del sito e del videoclip (da produrre in vari formati che ne permettano la visualizzazione sul web, tramite vari DVD players o piattaforme di broadcasting).
In questa fase dovranno essere tenuti in considerazione eventuali suggerimenti della commissione giudicatrice.
Per tale incarico verrà stipulato tra le parti apposito contratto che regolerà termini e condizioni dello sviluppo del lavoro e le modalità di corresponsione del premio.
Nel caso il miglior progetto classificato sia stato redatto da un gruppo di professionisti, il contratto verrà stipulato con il capogruppo.
Il premio corrisposto al vincitore del concorso è considerato quale onorario complessivo per la progettazione e la realizzazione sia del sito sia del videoclip per l’home page.
Il contratto sarà stipulato entro 30 giorni dalla comunicazione dell’aggiudicazione.

23. Pubblicazione dei risultati
Sul sito del Concorso verranno pubblicati sia i risultati, sia copia dei verbali delle sedute della commissione giudicatrice.
Gli autori dei progetti premiati saranno avvisati non appena termina l'ultima seduta della commissione giudicatrice.

24. Esposizione dei progetti
L'ente banditore si riserva la facoltà di esporre al pubblico tutti i progetti di concorso, con particolare riferimento agli storyboards per il videoclip di 30’’, citando il nome dell'autore e dei collaboratori.

25. Accettazione delle clausole del bando
E’ fatto obbligo ai concorrenti, pena l’esclusione dal concorso, di non pubblicare o di rendere noti in qualsiasi forma i progetti prima che la commissione giudicante abbia espresso e reso pubblico il proprio giudizio. La partecipazione al concorso implica da parte di ogni concorrente l’accettazione incondizionata di tutte le norme del presente bando. Per quanto non previsto, si applicano le leggi e consuetudini riconosciute in campo nazionale. Per eventuali controversie non risolte in via bonaria il Foro competente è quello di Bologna.